logo

Laboratori

LABORATORI

Domus de Jana offre spazi di laboratorio Teatrale per tutte le età a

  • L' AQUILA
  • AMELIA (TR)

Le fasce di età dei laboratori, ognuna con un suo linguaggio e temi propri, si suddividono in

  • Bambini 3-6 anni
  • Bambini 6-11 anni
  • Ragazzi dai 12 anni
  • Adulti

LABORATORIO di TEATRO a L'Aquila

I laboratori si terranno ogni venerdì a partire dal 5 ottobre 2018  presso la Dance Academy, Rotilio Center, Aq

con i seguento orari

16.30 – 17.30 Teatro 3-6 anni
17.30 – 18.45 Teatro 6-11 anni
19.00 – 20.15 Teatro Ragazzi
20.30 – 22.30 Adulti

LABORATORIO di TEATRO ad Amelia (TR)

I laboratori si terranno ogni martedì a partire dal 3 ottobre 2018   presso La Casa del Sole, via Aldo Moro, Amelia (TR)

con i seguenti orari

17,00 – 18,00 Teatro 3-6 anni
18,00 – 19,00 Teatro 6-11 anni
19.15 – 20.30 Teatro Ragazzi
20.30 – 22.00 Adulti

I per- corsi teatrali sono tenuti da Michela Vignini: attrice, regista, arteterapeuta.

Pur nei diversi linguaggi, bagagli esperienziali e fasi di vita, tutte le esperienze teatrali hanno come punto di partenza il corpo , dove alberga ed è scritta la propria biografia, e dove risuona la voce, il suono del corpo.

Lungo il lavoro teatrale dall’humus della propria carne fiorisce una forma artistica e comunicativa, che esprime una latente anima o un’ indagine su noi stessi, la quale assume l’identità del personaggio. I personaggi di tutto il gruppo, si legheranno in una storia comune, che diverrà spettacolo.

Per tutti il Teatro è un potente e flessibile canale per integrare parti di sè, espresse e non espresse. Via che, cambiando il punto di vista e la relazione col mondo, ci rende pronti ad entrare nello Spazio Vuoto del Teatro ed offrire i nostri segni e significati e le nostre metafore al pubblico.

"Vi è qualcosa di incomparabilmente intimo e fruttuoso nel lavoro che svolgo con l’attore che mi è affidato. Egli deve essere attento, confidente e libero, poiché il nostro lavoro consiste nell’esplorazione delle sue possibilità estreme. La sua evoluzione è seguita con attenzione, stupore e desiderio di collaborazione: la mia evoluzione è proiettata in lui, o meglio, è scoperta in lui, e la nostra comune evoluzione diventa rivelazione [...]. Un attore nasce di nuovo - non solo come attore ma come uomo - e con lui io rinasco. E’ un modo goffo di esprimerlo ma quello che si ottiene è l’accettazione totale di un essere umano da parte di un altro"

Jerzi Grotowski